CANONE per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche

Il Canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche, disciplinato dalla Legge n. 160/2019 e s.m.i. e dal Regolamento Comunale, è una entrata patrimoniale che grava sulle occupazioni di qualsiasi natura, effettuate anche senza titolo, nelle strade, nei corsi, nelle piazze e, comunque sui beni appartenenti al demanio e al patrimonio indisponibile dei Comuni e delle Province.

Il Canone è dovuto dal titolare dell'atto di concessione o di autorizzazione o, in mancanza, dall'occupante di fatto, anche abusivo, in proporzione alla superficie effettivamente sottratta all'uso pubblico nell'ambito del rispettivo territorio. Il Canone è graduato a seconda dell'importanza dell'area sulla quale insiste l'occupazione: a tal fine, le strade, gli spazi ed altre aree pubbliche sono classificate in categorie con atto regolamentare.

Il Canone è commisurato alla superficie occupata, espressa in metri quadrati o in metri lineari con arrotondamento all'unità superiore della cifra contenete decimali. Non si fa comunque luogo al prelievo sulle occupazioni che in relazione alla medesima area di riferimento siano complessivamente inferiori a mezzo metro quadrato o lineare.

Per le occupazioni permanenti di suolo pubblico, la cui durata è non inferiore all'anno, il soggetto passivo deve presentare al Comune apposita denuncia entro trenta giorni dalla data di rilascio dell'atto di concessione e, comunque, non oltre il 31 dicembre dell'anno di rilascio della concessione medesima. La denuncia va effettuata utilizzando gli appositi modelli predisposti dal Comune. Negli stessi termini deve essere effettuato il versamento del Canone dovuto per l'intero anno di rilascio della concessione. L'obbligo della denuncia non sussiste per gli anni successivi a quello di prima applicazione del Canone semprechè non si verifichino variazioni nella occupazione che determinino un maggiore ammontare della entrata.

Per le occupazioni temporanee l'obbligo della denuncia è assolto con il pagamento del Canone da effettuarsi non oltre il termine previsto per le occupazioni medesime.

Le tariffe del Canone per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche sono quelle determinate, secondo quanto previsto dalla Legge n. 160/2019 e s.m.i., dal Regolamento Comunale al tempo vigente e/o dalla Giunta Comunale.

Per gli adempimenti (versamenti, ravvedimento operoso, dichiarazioni, etc.) e le attività di accertamento dell'ufficio, riguardanti le annualità di imposta fino al 2020 compreso, trovano applicazione le disposizioni relative alla TOSAP (Tassa per l'occupazione di spazi ed aree pubbliche) di cui al D.Lgs. n. 507/1993 e s.m.i. e al Regolamento Comunale approvato con D.C.C. n. 95 del 18/07/1994.

AVVISO

Il Centro Servizi Comunale, gestito dalla Servizi Locali S.p.a., sito in via Bari n. 110 (tel./fax 0803114594 - email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) - aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 9.30 alle 13.30 ed il martedì e giovedì dalle ore 16.00 alle 18.00 - è a disposizione dei contribuenti per informazioni generali sulle modalità di applicazione del Canone patrimoniale e della previgente TOSAP.  In conseguenza dell'attuale stato di emergenza COVID-19, in virtù delle vigenti disposizioni sanitarie, gli accessi al Centro Servizi possono essere regolamentati e/o subordinati a previo appuntamento.

AVVISO APERTURA UFFICIO TRIBUTI

Gli uffici del Servizio Tributi, con accesso da Piazza Matteotti, sono aperti al pubblico, dal 09 novembre 2020 e fino a nuove disposizioni, dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 11.00 ed il martedì pomeriggio dalle ore 16.00 alle 18.00. Nel pomeriggio del giovedì gli uffici rimarranno chiusi al pubblico.