Scritto da

Adeguamento alla normativa antincendio, superamento delle barriere architettoniche e adeguamento dei servizi igienico sanitari della Scuola Elementare Aldo Moro in Via Ofanto

Il Comune, in data 15.09.2020 candidava, tramite il Sistema Certificazioni Enti Locali (“AREA CERTIFICATI - TBEL, altri certificati”), accessibile dal sito internet della Direzione centrale per la Finanza Locale, l’intervento di Adeguamento alla normativa antincendio, superamento delle barriere architettoniche e adeguamento dei servizi igienico sanitari della scuola elementare A. Moro al finanziamento di cui al comma 139 dell’articolo 1 della legge 30 dicembre 2018, n. 145, che prevede quanto segue: “Al fine di favorire gli investimenti sono assegnati ai comuni contributi per investimenti relativi a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio, nel limite complessivo di 350 milioni di euro per l'anno 2021, di 450 milioni di euro per l'anno 2022, di 550 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2023 al 2025, di 700 milioni di euro per l'anno 2026 e di 750 milioni di euro annui per ciascuno degli anni dal 2027 al 2030. I contributi non sono assegnati per la realizzazione di opere integralmente finanziate da altri soggetti”;

Con decreto del Direttore Centrale per la finanza locale del 08.11.2021, in applicazione dell’art. 1 co. 139-bis, della legge 30.12.2018, n.145, è stato assegnato al Comune di Altamura, in seguito alla procedura di scorrimento della graduatoria di cui all’allegato 2 del decreto 25 agosto 2021, anche il contributo di € 500.000,00 per la realizzazione dell’intervento di Adeguamento alla normativa antincendio, superamento delle barriere architettoniche e adeguamento dei servizi igienico sanitari della scuola elementare A. Moro, confluito nelle risorse del PNRR - Missione 2: rivoluzione verde e transizione ecologica - Componente c4: tutela del territorio e della risorsa idrica - Investimento 2.2: interventi per la resilienza, la valorizzazione del territorio e l'efficienza energetica dei comuni.

L’importo in entrata del finanziamento è stato accertato con Determinazione dirigenziale n. 1771 del 30.12.2021, con la quale si è inoltre stabilito di procedere all’individuazione di un professionista esterno cui affidare la redazione del progetto esecutivo propedeutico alla successiva fase di scelta del contraente e affidamento dei lavori, ai sensi dei tutt’ora vigenti art. 33 del D.P.R. n.207/2010 nonché dell’art. 23 comma 4 e art. 216 comma 4 del D.Lgs. n.50/2016, mediante la procedura di cui all'art.1, co.2 lett.a) del D.L.16.07.2020, n.76 convertito in Legge 11.09.2020, n.120.

L’edificio scolastico ospita una scuola dell’infanzia e una scuola primaria, per un totale di circa 950 utenti. L’intervento, che consentirà la tutela dell’incolumità degli utenti e la salvaguardia del bene dal rischio di incendio, prevede le seguenti lavorazioni:

  • nuova disposizione del locale pompe antincendio con modifiche e integrazioni alla rete idranti,
  • realizzazione nuova riserva idrica antincendio ad uso esclusivo dell’impianto,
  • delocalizzazione della scala antincendio,
  • eliminazione della centrale termica a gasolio,
  • realizzazione nuova centrale termica a metano a servizio della struttura, realizzata in locale esterno ad uso esclusivo,
  • modifiche/adeguamento di eventuali materiali o finiture non rispondenti alla vigente normativa,
  • modifiche/adeguamento di aperture e percorsi non rispondenti alla vigente normativa antincendio.

Letto 193 volte