IxE CO2 Parco San Giuliano

Sezione 1. La visione dell'Amministrazione

Altamura: la rigenerazione del verde pubblico parte dal coinvolgimento della comunità

La rigenerazione urbana è una leva importante per migliorare la qualità della vita di una città e della sua comunità. Oggi non si può più pensare alla rigenerazione urbana senza considerare tutti quegli aspetti legati alla sostenibilità e alla tutela ambientale, alla valorizzazione e ampliamento delle aree verdi, al contrasto del degrado territoriale e all’introduzione della mobilità sostenibile. Questi temi per la città di Altamura da tempo rappresentano rotte da seguire per pensare e ripensare la città, una sfida a cui l’Amministrazione sta rispondendo, mettendo in atto strategie ed interventi efficaci che pongono al centro l’ambiente, i cittadini e i loro bisogni.

L'idea di fondo che attraversa le diverse progettazioni messe in campo trova la sua sintesi nella riqualificazione degli spazi verdi concepiti come luoghi aperti, multifunzionali, flessibili e di socializzazione. L’obiettivo è quello di migliorare sensibilmente la qualità della vita della comunità altamurana, recuperando quella dimensione di città pubblica e aperta che si è persa negli anni.

Tale visione richiede un’importante componente partecipativa in cui il coinvolgimento e la sensibilizzazione della cittadinanza è alla base di ogni intervento. In questa logica, oltre ai residenti dei quartieri e alla comunità tutta, è necessario sollecitare i diversi soggetti pubblici e privati vocati alla tutela e crescita del territorio: associazioni ambientali, culturali, scuole, imprese.

 Rigenerare per e con la comunità permetterà di mappare le criticità e lo stato di degrado dell’esistente e di ripensare agli spazi e ai luoghi e alle vie, non solo come semplici connettori fra i quartieri della città, ma anche come luoghi ibridi con nuove funzioni sociali.  In quest’ottica, la rigenerazione urbana e in particolar modo quella delle aree verdi diventa una metodologia di intervento, in linea con la visione politica e amministrativa per lo sviluppo sostenibile.

Rigenerare Altamura e in particolar modo le sue aree verdi vuol dire, quindi, riscoprire la funzionalità degli stessi dando particolare valore alla ricostruzione delle relazioni umane, della ridefinizione del rapporto fra cittadini e città che questi luoghi potranno attivare, affinché si possa costruire collettivamente una a nuova idea e visione di Altamura.

Sezione 2. Il progetto

Il progetto IxE CO2 Parco San Giuliano è uno dei dieci progetti vincitore del programma POR Puglia 2014/20 Asse VI Rigenerazione Urbana e Riduzione di Suolo, programmazione operativa FESR-FSE + 2021-2027.

E' un progetto pilota che prevede la riattivazione della infrastruttura storica “strada vicinale Fornace” matrice di penetrazione dal paesaggio rurale al centro urbano, attraverso interventi strutturali e azioni immateriali rispettivamente finalizzate a:

  • ricostruire il paesaggio, aumentare la dotazione del verde e dotare l'area di un filtro verde contro l'inquinamento veicolare ed acustico, riutilizzare le acque piovane, promuovere la multifunzionalità degli spazi verdi, creare una connessione fisica tra verde urbano, periurbano e rurale su cui garantire una mobilità ciclopedonale e socio-culturale che unisce il centro Diurno Polivalente alle scuole e al Laboratorio dei Bollenti Spiriti quale asse della creatività;
  • sperimentare sia la realizzazione di azioni pubbliche di formazione, informazione, sensibilizzazione ed educazione alla legalità nonché all'uso ed alla gestione degli spazi pubblici, che la facilitazione di attività di inclusione sociale, attraverso il coinvolgimento e la partecipazione attiva dei residenti del quartiere e della comunità, delle istituzioni scolastiche e delle associazioni, affinché la nuova infrastruttura verde possa trovare una sua continuità e possa essere replicata anche in altre arterie del quartiere.

2a. Interventi infrastrutturali

Ante

Post

Immagini di cantiere

2b. Le attività immateriali di progetto

Parco San Giuliano: la socializzazione si fa strada 

Le azioni immateriali previste dal progetto, nel complesso riguardano attività di formazione, informazione, sensibilizzazione alla mobilità lenta, educazione ambientale nonché all'uso e alla gestione degli spazi pubblici.

In particolare la nuova infrastruttura verde diventerà quello spazio in cui abitanti, studenti, anziani, disabili e immigrati potranno sperimentare la gestione degli spazi pubblici, affrontando esperienze di ricostruzione e gestione condivisa, nell'ottica di costruire una comunità collaborativa.

Per raggiungere tali obiettivi, parallelamente all’avvio dei lavori, sarà attivato un ciclo di incontri, seminari e workshop in cui verrà coinvolta la comunità del quartiere e la cittadinanza tutta per compiere un vero e proprio esercizio di immaginazione civica e progettare insieme l’utilizzo della nuova infrastruttura verde.

Le metodologie che si intende utilizzare saranno varie, dal brainstorming al design thinking, dalle passeggiate nel quartiere ai focus group. Tutte sono funzionali al coinvolgimento della comunità affinché possa essere generatrice di idee e iniziative per la buona riuscita del progetto. 

Oltre al coinvolgimento dei cittadini, si vuole dialogare anche con le associazioni potenzialmente interessate a svolgere queste attività, le cooperative sociali presenti nel quartiere, le scuole, la parrocchia e tutte le istituzioni pubbliche e private interessate.

Il coinvolgimento della comunità sarà gestito e coordinato dagli uffici comunali che hanno intrapreso, già in fase preliminare, un dialogo proficuo e costruttivo con la comunità del quartiere mediante il Comitato Parco San Giuliano e la Parrocchia del Carmine.

Sezione 3. Il programma

Il coinvolgimento

1° INCONTRO: “Parco San Giuliano: un bene comune”

Informazione - formazione – lab

31 maggio, ore 17.00 - Parrocchia Santa Maria del Carmine, Parco San Giuliano

2° INCONTRO: “Strada alla Riflessione: Passeggiata di Quartiere”

Passeggiata nel quartiere e riflessione collettiva – lab in campo

14 giugno, ore 18.00 - Piazzale Parrocchia Santa Maria del Carmine, Parco San Giuliano

3° INCONTRO: “AttivAzione: quali attività per Parco San Giuliano?”

Progettazione collettiva delle attività per Parco San Giuliano

21 giugno, ore 17.30 - Parrocchia del quartiere Parco San Giuliano

Sezione 4. I materiali prodotti

Laboratorio I: "Parco San Giuliano: un bene comune" - 31 maggio 2022
PDF icon Presentazione laboratorio.pdf

 Report primo laboratorio.pdf PDF icon

1 IMG20220531193536 2 IMG20220531183527 4 IMG20220531181054 4 IMG20220531181054 5 IMG20220531175124 6 IMG20220531175135

 

 

Laboratorio II: "Strada alla riflessione: passeggiata di quartiere" - 14 giugno 2022

PDF iconReport secondo laboratorio.pdf

IMG 20220617 WA0012 IMG 20220617 WA0030

IMG 20220617 WA0024

Giardino di Lorenzo
(Via Berlino)
IMG20220619124229 IMG20220614201203
Area parrocchia
(Via Stoccolma - Via Le Fornaci)
IMG20220614185819 IMG 20220617 WA0080
Il Postaccio
(Via Belgrado - Via Parigi)
IMG20220614193437 IMG 20220617 WA0088
Campetto da calcio
(Via La Carrera - Via Berna)
IMG20220614195352 IMG 20220617 WA0079
Giardino di Giamp
(Via Berna - Via Berlino)
IMG20220614195212 IMG20220619114859
Casa del fruttivendolo
(Via Londra - Via delle Nazioni)
IMG20220619112725 IMG20220614202551
Parco di Lecci (Via Stoccolma - Via delle Nazioni) IMG 20220617 WA0031 IMG20220619113506

Laboratorio III: "AttivAzione: quali attività per Parco San Giuliano?" - 21 giugno 2022

PDF icon Presentazione laboratorio.pdf

PDF icon Report terzo laboratorio (work in progress)

IMG 20220622 WA0011  IMG 20220622 WA0015  IMG 20220622 WA0017   IMG 20220622 WA0019

Contatti

Per qualsiasi informazione è possibile contattarci all'indirizzo e-mail infrastruttureverdi.altamura@gmail.com