LA RACCOLTA DIFFERENZIATA A SETTEMBRE REGISTRA IL 72%

La raccolta differenziata, ad Altamura, raggiunge a settembre il 72,08%. Si conferma l'andamento positivo rilevato nei mesi estivi dopo l'attivazione del servizio di raccolta differenziata porta-a-porta (a luglio il 65,40% e ad agosto il 76,57%).

Il Comune di Altamura è tenuto a trasmettere mensilmente alla Regione Puglia i dati relativi alla produzione dei rifiuti solidi urbani, i quantitativi raccolti in maniera differenziata e avviati a impianti di riciclaggio (recupero e/o valorizzazione), inserendo i dati riguardanti le quantità e la qualità dei rifiuti urbani raccolti in maniera indifferenziata e differenziata, specificando le relative destinazioni.

Le percentuali sulla raccolta differenziata dei mesi di settembre, ottobre e novembre saranno fondamentali per ottenere delle premialità sulle tariffe dell'ecotassa che il Comune di Altamura è tenuto a pagare alla Regione Puglia.

L'ecotassa è il tributo speciale per il deposito in discarica e in impianti di incenerimento senza recupero energetico dei rifiuti solidi. Ad inizio anno, la Regione ha stabilito per Altamura un'aliquota di ecotassa pari a 25,82 €/t. A seguito della Legge Regionale n.8 del 28 marzo 2018, il Comune si è impegnato ad incrementare ulteriormente nei mesi di settembre, ottobre e novembre la differenziata del 17% per ottenere un'aliquota di ecotassa pari a 15,00 €/t.

«Confido nel senso di responsabilità delle cittadine e dei cittadini» ha dichiarato la Sindaca di Altamura Rosa Melodia «il raggiungimento degli obiettivi prefissati determinerà un risparmio non solo per le casse comunali, ma anche per la collettività».