IL COMUNE DI ALTAMURA ALLA CERIMONIA FINALE DEL PREMIO MALALA YOUSAFZAI

La sindaca di Altamura Rosa Melodia e l'assessore alla Cultura Nino Perrone hanno partecipato alla cerimonia finale del PREMIO MALALA YOUSAFZAI presso il Palasport Comunale "Borsellino e Falcone" di San Severo. Durante questo evento conclusivo, gli alunni che hanno partecipato al percorso formativo, hanno proclamato il giuramento alla legalità, diventando così sentinelle per il loro territorio.
Ospite della giornata, l’avvocato Umberto Ambrosoli, figlio di Giorgio Ambrosoli, assassinato dalla mafia nel 1979.

Il Premio Malala Yousafzai è un progetto di educazione alla legalità e di tutela del diritto all’istruzione, promosso da Regione Puglia e Agenzia delle Entrate – Direzione regionale della Puglia.
Per l’anno scolastico 2018/2019, sono state individuate due scuole: per la provincia di Foggia, l’Istituto superiore “Di Sangro – Minuziano Alberti” di San Severo e per la provincia di Bari, la scuola secondaria di I grado “Padre Pio” di Altamura.
La Sindaca di Altamura e l'associazione "Noi siamo Domi" fra i promotori del percorso di legalità, hanno ricordato Domenico Martimucci, vittima innocente di mafia, per il quale la Giunta Comunale ha istituito la Giornata della Legalità "Io non dimentico" per il 5 marzo.
Oltre 1000 alunni sono stati presenti alla manifestazione.
Tra gli intermezzi musicali ai coro "Verdi Voci" della scuola "Padre Pio".