Martedì, 23 Febbraio 2021 16:47

Attivati i centri d'ascolto per le famiglie

Il Comune di Altamura capofila dell’Ambito Territorale che include i Comuni di Gravina in Puglia, Santeramo in Colle e Poggiorsini ha avviato l’attività dei Centri di ascolto per le famiglie e per servizi di sostegno alla famiglia e alla genitorialità, a seguito un avviso pubblico ad ottobre scorso.noti

Di seguito l’elenco dei centri attivati:

Il mondo che vorrei

via Bari n.321- Altamura

3397706548

Previo appuntamento telefonico

Opera Mariana del Samaritano

Piazza San Lorenzo n.9 - Altamura

0803114809

Previo appuntamento telefonico

A.P.S. Penta Group

via XX Settembre n.9 - Altamura

0803322519

Orari 9:00 - 12:00 e 16:00 - 19:00

A.P.S. Penta Group

via G. Modugno n.30 - Santeramo in Colle

0803325497

Orari 9:00 - 12:00 e 16:00 - 19:00


Nuovi Orizzonti

via Alchimia n.48 - Gravina in Puglia

3296089229

0803256846

Orari 9:00 -13:00

I centri garantiranno le attività di: sostegno della relazione (da ricostruire, da rinsaldare, da mantenere) tra figli e genitore non affidatario nelle situazioni di separazione conflittuale; sostegno nella ricostruzione di relazioni tra i figli e uno o entrambi i genitori, compromesse in seguito ad allontanamenti prescritti dalle Autorità Giudiziarie (affido eterofamiliare o parentale o a comunità educative di tipo familiare) con conseguente interruzione del rapporto; mantenimento della relazione tra i figli e uno o entrambi i genitori, quando i comportamenti siano stati di pregiudizio per il minore; verifica della possibilità di costruire una relazione tra i figli e un genitore mai conosciuto in precedenza (riconoscimento tardivo o per altre vicende familiari); attivazione spazio neutro; attività ludico ricreative e di animazione rivolte a minori e genitori; iniziative a tema sulla genitorialità; attività di sensibilizzazione e formazione tematica su argomenti specifici attinenti.

L'Ambito intende attuare, attraverso lo strumento della convenzione, servizi informativi e di orientamento per le famiglie con bambini ed interventi di sostegno alla famiglia e alla genitorialità, progettare e sviluppare le risorse familiari e comunitarie, con particolare attenzione alla costruzione di uno “spazio neutro” nel quale accogliere bambini e ragazzi con i loro genitori per lo svolgimento degli incontri protetti. In tale ottica una particolare attenzione sarà rivolta alle famiglie più vulnerabili in modo da guidarle e sostenerle nel chiedere aiuto anche ai servizi presenti sul territorio.