CONTRIBUTO PER SMALTIMENTO AMIANTO - ELENCO AMMESSI AL CONTRIBUTO - II^ TRANCHE

Con Determinazione Dirigenziale n. 136 del 05/02/2019 è stato pubblicato sull'Albo Pretoro On-line l'elenco delle domande ammesse al contributo per la rimozione e lo smaltimento di manufatti contenenti amianto, come da lelnco allegato.

Per una puntuale interpretazione del Bando Pubblico, si precisa che:

- dalla pubblicazione della Determina è possibile avviare i lavori di rimozione;

- gli interventi di bonifica ammessi a beneficiare dei contributi dovranno concludersi entro 6 mesi dalla data di comunicazione di ammissione al contributo comunale. Gli interventi per i quali sono necessari titoli abilitativi edilizi idonei, dovranno essere conclusi nel termine di validità degli stessi, la cui richiesta dovrà essere presentata agli enti competenti improrogabilmente entro 60 giorni dalla comunicazione di assegnazione del contributo comunale;

- I contributi verranno erogati, in un unica soluzione, entro 60 giorni dall'ottenimento del contributo a saldo di cui all'art. 10 allegato A della Determina Dirigente Sezione Ciclo Rifiuti Regione Puglia n. 100 del 5 aprile 2018 da parte dell'Amministrazione Comunale.
A tal fine, i soggetti individuati quali beneficiari del contributo dovranno produrre in originale, la seguente documentazione:
1) dichiarazione di fine lavori da parte del richiedente, controfirmata dal Direttore dei Lavori, in cui si attesti l'avvenuta esecuzione dei lavori a perfetta regola d'arte e in conformità alle previsioni del progetto o autorizzazione presentata e al Piano di lavoro presentato;

2) copia delle fatture inerenti le spese sostenute per la rimozione, bonifica, trasporto e recupero o smaltimento, emesse da imprese che rispettano i requisiti indicati all’art. 12, comma 4, della L. 27 marzo 1992, n. 257 “Norme relative alla cessazione dell’impiego dell’amianto”.
Tutte le spese, comprese quelle relative alla predisposizione del cantiere di lavoro (redazione del Piano di lavoro, ponteggio e sicurezza), dovranno necessariamente essere fatturate da Ditte autorizzate allo smaltimento dell’amianto, iscritte alla Cat. 10 dell’Albo Nazionale Gestori Rifiuti. Non saranno in alcun modo ammesse spese fatturate da ditte non aventi tale iscrizione;

Le fatture dovranno necessariamente essere redatte facendo riferimento alle tipologie di intervento. Precisando l'importo per ogni singola voce. NON SONO AMMESSE FATTURAZIONI DI INTERVENTI A CORPO. Gli importi non specificati secondo modalità richieste non saranno liquidati;

3) originale del bonifico bancario o postale. Il bonifico dovrà necessariamente riportare nella causale gli estremi della fattura cui si riferisce il pagamento. Non è ammesso il pagamento delle spese in denaro contante;

 

4) certificato di conferimento in impianto di recupero o smaltimento in discarica autorizzata, ovveroprima e quarta copia del formulario di trasporto del rifiuto, attestante l’avvenuto corretto conferimento dei rifiuti contenenti amianto, con chiara indicazione dell’indirizzo dell’edificio di provenienza e del peso conferito - IL CONTRIBUTO MASSIMO EROGABILE E' DETERMINATO IN BASE AL PESO RIPORTATO NEI SUDDETTI DOCUMENTI.

5) copia del titolo abilitativo edilizio, se necessario;

6) copia del Piano redatto in conformità all'art. 256, comma 2, D. Lgs. 81/2008;

Tale piano dovrà essere stato redatto da Ditta specializzata iscritta alla categoria 10 dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali e inviato al competente organo di vigilanza (Azienda Sanitaria Locale) nel rispetto dei termini e dei disposti contenuti nella normativa vigente in materia;

7) copia della notifica inviata all’Organo di vigilanza competente per territorio, ai sensi dell’art. 250 del D.Lgs. n. 81/08;

8) idonea documentazione fotografica a colori recante tutti i fronti dell’edificio interessato, in formato minimo 10x15 cm, attestante la nuova situazione a seguito della bonifica;

Tutta la documentazione di cui al presente articolo dovrà essere inoltrata entro e non oltre 60 (sessanta) giorni dalla data di ultimazione dei lavori di bonifica, pena la decadenza del contributo.

Per uteriori informazioni e chiarimenti alla pec: michele.cornacchia02@pec.comune.altamura.ba.it  - tel 080.3107430

 Il Responsabile del Procedimento

Dott. Michele Cornacchia