Cittadinanza italiana per filiazione

Procedimento che permette di acquistare la cittadinanza italiana a seguito di filiazione, in riferimento ai casi stabiliti dall'Art.2 della Legge 91 del 1992.

Il riconoscimento o la dichiarazione giudiziale della filiazione durante la minore età del figlio ne determina la cittadinanza secondo le norme della presente legge.

II figlio maggiorenne riconosciuto o dichiarato, conserva il proprio stato di cittadinanza, ma può dichiarare, entro un anno dal riconoscimento o dalla dichiarazione giudiziale, ovvero dalla dichiarazione di efficacia del provvedimento straniero, di eleggere la cittadinanza determinata dalla filiazione.

COME SI FA?

L'acquisizione di cittadinanza di minorenne a seguito di riconoscimento di filiazione è automatica. L'istanza di riconoscimento di fiiazione deve essere presentata all'Ufficiale di Stato Civile, da parte del genitore italiano, durante la minore età del cittadino, allegando l'Atto di nascita tradotto e legalizzato.

Per la richiesta di cittadinanza di maggiorenni, la dichiarazione deve essere fatta entro un anno dal riconoscimento o dalla dichiarazione giudiziale di eleggere la cittadinanza per filliazione, allegando:

  • Atto di nascita (eventualmente acquisibile d'ufficio)
  • Atto di nascita del genitore
  • 1 marca da bollo da 16 euro

COSA OCCORRE?

  • Atto di riconoscimento o sentenza giudiziale di filiazione

  • Documento d'identità/riconoscimento in corso di validità

  • Titolo di soggiorno

QUANTO COSTA?

Per la richiesta di cittadinanza durante la minore età, non è previsto nessun costo.

Per i cittadini maggiorenni, è richiesto un versamento del contributo di 200 euro di cui art.1, c.12 L. 15/07/2009 n. 94 su specifici modelli depositati presso gli uffici postali

INFO

Ufficio Cittadinanze - Via Madonna della Croce 189

tel. 0803165714 - pec: statocivile@pec.comune.altamura.ba.it

NORMATIVA

LEGGE 5 febbraio 1992, n. 91 Nuove norme sulla cittadinanza


Ultimo aggiornamento: 11/06/2017